Itinerario di Vienna del Belvedere e dintorni

Itinerario di Vienna del Belvedere e dintorni

Immancabile in un viaggio a Vienna, il Belvedere (Inferiore e Superiore) e i suoi dintorni sono una tappa irrinunciabile per poter dire di aver spulciato ogni angolo della città. Abbiamo pensato per voi un itinerario con mappa da seguire punto per punto!

La capitale ungherese offre diversi punti di interesse degni di nota ma per essere un ottimo turista è bene sapersi anche muovere tra le meraviglie viennesi. Vi occorre, quindi, un ordine per capire cosa vedere.

Uno dei vostri giorni a disposizione dedicatelo al Belvedere (con annessi i dintorni). L’itinerario, firmato Due Coperti, è il frutto della nostra esperienza di viaggio quindi più che collaudato e si può percorrere tranquillamente a piedi senza alcun problema. Pronti? Partenza… via!

A. Belvedere Superiore

Il Belvedere Superiore (Oberes Belvedere) rappresenta uno dei capolavori dell’architettura barocca viennese e una delle residenze più belle d’Europa che fa parte dell’intera struttura del Belvedere. Era usato dal principe Umberto di Savoia come zona per le feste di corte, una parte più da “rappresentanza”.

La Österreichische Galerie, importante collezione d’arte austriaca, è divisa tra le due zone e, nello specifico, nel Belvedere Superiore si trovano opere del ‘900, tra cui ben 28 quadri realizzati dal celebre pittore Gustav Klimt (per esempio, i più celebri sono “Il bacio” e “Judith 1“. Nelle altre sale, suddivise in 7 aree tematiche su tre livelli, si possono ammirare opere di Egon Schiele (autore de “Gli amanti“), Oskar Kokoschka, Claude Monet, Vincent van Gogh e tanti altri. Dal 2007 nel Belvedere Superiore trova spazio anche la collezione Meisterwerke des Mittelalters con capolavori del Medioevo e dell’arte barocca.

*Tempo stimato per visitare interamente il museo: 2 ore*

Belvedere Superiore - Vienna (AT)
Belvedere Superiore – Vienna (AT)

B. Belvedere Inferiore

Prima di procedere verso la prossima tappa, costituita dal Belvedere Inferiore, vi consigliamo di soffermarvi ad ammirare i bellissimi giardini alla francese che separano le due aree e che sono parte integrante del complesso. Particolare il cosiddetto “Stagno di riflessione“, al centro, e altri bacini d’acqua.

L’Unteres Belvedere era adibito a residenza effettiva del principe Eugenio di Savoia e si affaccia sul giardino interno. All’interno troviamo una ricchissima collezione di opere del Barocco austriaco, tra cui quelle di Maulbertsch, Messerschmidt e Donner. Da attenzionare la Sala dei Grotteschi, la Salone degli Specchi e la Galleria di Marmo, dalla quale si accede – esternamente – all’Orangerie, edificio separato, che ospita esposizioni temporanee.

*Tempo stimato per visitare interamente il museo: 1 ora*

C. Karlskirche

Prossima tappa, la Karlskirche (Chiesa di San Carlo Borromeo) sorge nella famosa Karlsplatz. Chiesa Barocca, vanta un’imponente cupola ellittica, due colonne laterali con particolari bassorilievi ed è stata realizzata nel Novecento.

I due angeli all’ingresso rappresentano il Vecchio e il Nuovo Testamento, le decorazioni del frontone ricordano le sofferenze dei viennesi durante l’epidemia di peste che devastò la città. La facciata, invece, si ispira alla Chiesa di Sant’Agnese in Agone di Roma.

Karlskirche - Vienna (AT)
Karlskirche – Vienna (AT)

D. Wiener Staatsoper

Sicuramente il più celebre teatro di Vienna, la Wiener Staatsoper è stata inaugurata nel 1869 come Opera di Corte ed è anche uno dei principali edifici della città.

Una visita guidata (anche in italiano) vi porterà alla scoperta dell’interno dove salta subito all’occhio l’imponente scalone monumentale con diverse statue in marmo. Bellissimo anche l’auditorio e il palcoscenico, che ha ospitato alcune tra le più celebri opere al mondo: Romeo e Giulietta, Guglielmo Tell, Tosca e tante altre.

*Tempo stimato per visitare interamente il teatro: 1 ora*

E. Secession

Il Palazzo della Secessione è un capolavoro stile liberty di Vienna, costruito a fine ‘800. Non era soltanto la sede del movimento della Secessione, ma nacque come luogo in cui accogliere esposizioni dell’avanguardia viennese. La cupola è realizzata con 3000 foglie di alloro in metallo dorato e l’iscrizione recita: “Der Zeit ihre Kunst, der Kunst ihre Freiheit” (“A ogni epoca la sua arte, all’arte la sua libertà“.

Al piano interrato si può visitare il “Fregio di Beethoven” di Gustav Klimt, che fu uno degli esponenti del movimento artistico. L’opera è una grandiosa interpretazione pittorica della Nona Sinfonia di Beethoven, è lunga 34 metri, alta 2 e occupa ben 3 pareti della sala. Fu collocato nel palazzo nel 1902. Ai piani superiori vengono presentate alcune mostre temporanee di artisti contemporanei.

*Tempo stimato per visitare interamente l’edificio: 30 min*

FOOD & DRINK

Naschmarkt

Dato che l’itinerario vi occuperà tutto il giorno, è necessario fare una sosta per godersi a pieno il tour. Vi consigliamo il Naschmarkt, per provare il tipico street food viennese, a base di pesce e non solo. Un pranzo al volo ma non troppo, in pieno stile austriaco. Tra l’altro, si tratta del mercato più famoso di Vienna con quasi 120 bancarelle e locali. Quindi potete approfittarne anche per una passeggiata dopo pranzo!

L’itinerario di Vienna nel Belvedere e dintorni è concluso. “Allacciate le cinture” metaforicamente e partite alla scoperta di questi incantevoli luoghi viennesi! Buon viaggio!