Le 5 regole da osservare rigorosamente in aereo

Le 5 regole da osservare rigorosamente in aereo

Per ottimizzare al massimo il viaggio in aereo e renderlo piacevole è bene osservare alcune semplici – ma efficaci – regole per il bene vostro e dei viaggiatori che vi stanno intorno.

La condivisione di spazi comuni e pubblici spaventa” notevolmente, dato che, per esempio, non si può avere la certezza massima su eventuali sistemi utilizzati per la pulizia e non si sa nemmeno chi sarà il nostro “vicino“.

Per far sì che il viaggio sia meno “traumatico” possibile da ogni punto di vista, noi mettiamo in pratica delle regole che si sono rivelate davvero utili. Parola d’ordine in ogni caso è educazione e rispetto degli altri. Vediamo un po’ di che si tratta.

1. Velocizzare l’ingresso

Quante volte vi è capitato di dover aspettare tantissimo tempo prima di potervi accomodare nel vostro posto? Questo succede principalmente perché chi sale sull’aereo prima di voi sistema il bagaglio a mano, poi si spoglia di eventuali felpe/giubbotti, sistema le borse, prende tutto ciò che gli serve per il volo e, solo dopo, si siede.

Il nostro consiglio è quello di velocizzare l’ingresso, posizionando subito la vostra valigia sopra di voi e accomodandovi nel posto assegnato. Solo dopo che la fila si sarà “alleggerita“, prima del decollo, potrete alzarvi e posare eventuali cose in più. Se tutti lo facessero, l’imbarco sarebbe ottimizzato e il tempo risparmiato, evitando inutili e snervanti attese.

Lo stesso accade anche per scendere dall’aereo ma, in questo caso, l’unico consiglio è quello di snellire quanto più possibile i movimenti, minimizzandoli senza dimenticare, però, di guardare bene la postazione onde evitare di lasciare effetti personali a bordo.

2. Lasciare pulito il proprio posto e la toilette

Cartacce, bicchieri, tovaglioli e quant’altro vanno rigorosamente buttati e la postazione va lasciata pulita per il prossimo turista che viaggerà successivamente sullo stesso mezzo.

Non sempre, infatti, tra un volo e l’altro vi è la possibilità di fare una pulizia accurata dei sedili e, noi per primi, potremmo collaborare eliminando tutto ciò che ci ha fatto “compagnia” durante il viaggio ma che, una volta atterrati, non serve più. Lo stesso vale per la toilette che, dato che è pubblica, va mantenuta in ottimo stato per permettere a tutti di usufruirne al meglio.

Una buona abitudine può essere quella di portare nello zainetto un sacchetto di plastica in cui raccogliere tutto ciò che va gettato una volta a terra, oppure si possono consegnare i rifiuti alle hostess che passano con il carrello mentre si è ancora in volo. Inoltre, vi consigliamo di non riporre le vostre cose nella tasca davanti del sedile, sono sempre piene di sporcizia, vengono controllate raramente e molti viaggiatori vi poggiano anche i piedi rendendo il tutto notevolmente meno igienico.

Photo by JC Gellidon on Unsplash

3. Ridurre l’uso di dispositivi elettronici

Non fatevelo ripetere all’infinito dalle hostess, una volta saliti sull’aereo dovete mettere la “Modalità aereo” nel vostro dispositivo elettronico o, meglio ancora, spegnerlo.

Se proprio non riuscite a farne a meno, utilizzatelo poco ma senza suoneria, così i vicini non vi potranno rimproverare nulla. Inoltre, fate attenzione perché, dato lo spazio limitato, occhi indiscreti potrebbero osservare ciò che fate con il vostro pc/cellulare/tablet o quant’altro.

4. Rispettare i vicini

Se viaggiate con bambini, teneteli a bada, evitate che trasformino l’aereo in una ludoteca. Impegnateli con disegni, giochi ma tutto nel massimo rispetto per chi vi sta accanto.

Ancora, se volete riposare un po’, cercate di farlo nel modo meno “invasivo” e rumoroso possibile. Non è bello, infatti, viaggiare con un vicino che russa come un trattore. Quindi, magari, mettetevi in una posizione diversa in cui sapete che il tutto verrà attutito, ma evitate di reclinare troppo il sedile limitando lo spazio di chi sta dietro. Anzi, guardate sempre prima di abbassarlo e non spingete il posto davanti con le ginocchia o, peggio ancora, con i piedi.

Inoltre, se il vostro vicino sta leggendo, sistemando appunti, facendo cruciverba o qualsiasi cosa… non disturbatelo e non cercate necessariamente di attaccare bottone se vedete che – evidentemente – non vuole.

Infine, altra tematica importante in aereo è la condivisione dei braccioli e, se vi è capitato il posto centrale, non siete particolarmente fortunati. Bisogna organizzarsi in modo da non disturbare, incastrando le braccia o non occupando del tutto il bracciolo, per permettere anche agli altri di appoggiarsi.

5. Non applaudite all’atterraggio

Perché bisogna sentire la necessità di applaudire all’atterraggio? Il pilota sta svolgendo il suo lavoro e non occorre “complimentarsicon lui. Siamo davanti a un professionista del settore e, badate bene, l’applauso può essere visto anche con un’accezione negativa, un modo per dire “Siamo arrivati sani e salvi fortunatamente, grazie“. Ma non c’è nulla da ringraziare, non è richiesta alcuna riconoscenza.

Queste sono le nostre 5 regole da applicare nei viaggi in aereo, una sorta di vademecum da seguire scrupolosamente dato che, si sa, quando si ha a che fare con gente che non si conosce, con abitudini diverse dalle nostre, la pazienza potrebbe essere messa a dura prova. Viaggiare deve essere assolutamente un piacere… per tutti!