Dove alloggiare a Vienna: Indicazioni e Informazioni utili

Dove alloggiare a Vienna: Indicazioni e Informazioni utili

Alla base della pianificazione di un viaggio vi è senza dubbio la scelta del quartiere in cui pernottare. Se avete voglia di partire alla scoperta della città della musica, ecco a voi una guida su dove alloggiare a Vienna.

Tra tutto ciò che riguarda un viaggio, essere informati a fondo sui quartieri migliori e su quelli da scartare rappresenta uno dei punti di partenza. Capire dove alloggiare non è mai semplice e banale, ma dipende da una molteplicità di fattori. Innanzitutto, bisogna considerare il budget a disposizione, la distanza dai punti di interesse storico-culturali più importanti, la presenza o meno di fermate dei trasporti pubblici nelle vicinanze, eventuali locali notturni in zona, il tasso di illegalità del quartiere e tanti altri.

Sicuramente se non avessimo un budget prefissato, tutti sceglieremmo il pieno centro storico di ogni città risolvendo la maggior parte di questi problemi ma, in molti casi, occorre cercare il miglior compromesso dove trovare una sistemazione adeguata, confortevole, sicura e in una posizione ottimale.

Il “cuore” di Vienna: Innere Stadt, Distretto 1

Il quartiere centrale di Vienna è sicuramente il Distretto 1, Innere Stadt: si tratta della zona principale della capitale e si trova a sud-ovest del canale del fiume Danubio.

Questo distretto viene anche chiamato “città interna”, poiché, come possiamo notare facilmente, è circondato quasi completamente da un viale alberato, da cui il nome “cintura” (Gürtel) o “ring“. Il quartiere rappresenta anche il centro storico della città e all’interno possiamo trovare buone parte dei punti interessi della città come il Duomo di Stephandom e Hofburg, inoltre permette di muoversi molto facilmente con il resto della città con metro o bus.

Ecco cosa vedere assolutamente nella città della musica: Link.

Quartieri secondari alternativi al centro storico

Esistono, però, valide alternative per alloggiare in quartieri che, seppur secondari, permettono di vivere a pieno un’ottima esperienza in città. Questi sono:

  • Wieden, Distretto 4, collocato subito a Sud del primo e centrale distretto, la Innere Stadt e combina la tradizione elegante con uno stile di vita contemporaneo rilassato;
  • Mariahilf, Distretto 6, si trova a Ovest rispetto al quartiere principale ed è un vero e proprio paradiso dello shopping;
  • Neubau, Distretto 7, zona artistica di Vienna che pullula di gallerie, arte e artigianato, ristoranti alla moda, negozi all’avanguardia e caffè;
  • Josefstadt, Distretto 8, è il più piccolo ed è la scelta popolare tra la gente del posto di qualsiasi età: teatri, negozietti, stradine e caffè.

Vienna, in generale, è una città abbastanza sicura, non abbiamo consigli su quale distretto sia effettivamente da evitare totalmente, ma detto questo sconsigliamo di alloggiare a Leopoldstadt, Distretto 2, anche per la lontananza dai punti d’interesse.

La nostra esperienza a Vienna

Noi di Due Coperti abbiamo, per prima cosa, letto tantissime informazioni in giro per il web, su Airbnb, Booking e altri siti. Poi ci siamo affidati alla nostra immancabile guida cartacea e, infine, abbiamo tirato le somme.

Abbiamo soggiornato nel quartiere centrale di Innere Stadt, Distretto 1, in una via secondaria vicino alla centrale piazza “Schwedenplatz”, punto di passaggio di numerosi bus pubblici, metro e bus privati (Hop On e Hop Off). Sicuramente consigliato come scelta per dove alloggiare visto la nostra esperienza.

Se avete voglia di scoprire altre informazioni sulla città di Vienna, date un’occhiata alla nostra pagina dedicata proprio alla città della musica.