Due cose sono importanti nella vita: mangiare e viaggiare... e noi ci dedichiamo ad entrambe!

Cosa vedere assolutamente a Vienna

Cosa vedere assolutamente a Vienna

Avete pochi giorni a disposizione e tanta voglia di scoprire la capitale austriaca? Ecco a voi cosa vedere assolutamente a Vienna: non lasciatevi scappare tutti i meravigliosi punti di interesse che la città offre!

Vienna è senza dubbio una città di spessore: ricca di storia, d’arte e di cultura. Si adatta sia a grandi che a piccini ed è facilmente visitabile sia a piedi che con i mezzi pubblici. Tra le altre cose, il centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Definita la “città della musica” è stata la culla di grandi compositori del XVIII e XIX secolo tra cui: Antonio Vivaldi, Niccolò Paganini, Wolfgang Amadeus Mozard, Ludwig van Beethovem, Gioacchino Rossini, Strauss, Liszt e tanti altri. Una città che resta nel cuore, indubbiamente.

Noi di Due Coperti vogliamo accompagnarvi durante il vostro viaggio nella splendida capitale austriaca attraverso un’indicazione su cosa vedere assolutamente a Vienna, tutto quello che deve essere inserito nelle varie tappe del vostro itinerario.

1. Duomo di Stephandom

Il Duomo di Stephandom è sicuramente uno dei simboli di Vienna oltre ad essere il capolavoro dell’architettura gotica. Salta subito all’occhio il tetto con le sue 250mila tegole policrome con gli stemmi dell’Austria e degli Asburgo.

Merita indubbiamente una visita l’interno e la meravigliosa vista che si può gustare salendo sulle due torri laterali, una delle quali ospita pure il Pummerin, la campana più grande della cattedrale di Santo Stefano, nonché una delle più enormi d’Europa.
Annesse al Duomo, le catacombe sono una tappa irrinunciabile: qui si trovano inumati tutti gli arcivescovi di Vienna e si può vedere anche una fossa comune, ideata durante l’epidemia di peste del 1713, e un ossario. Un tour decisamente suggestivo.

2. Staatsoper

Il più celebre teatro di Vienna conosciuto in tutto il mondo è senza dubbio lo Staatsoper, inaugurato nel 1869. Interamente distrutto durante la seconda guerra mondiale, il Teatro dell’Opera fu ricostruito e riaperto nel 1955 con la messa in scena di Fidelius di Ludwig van Beethoven.

Oggi è una tappa fondamentale dei turisti che si apprestano a scoprire le meraviglie della capitale austriaca, in quanto l’interno lascia davvero a bocca aperta chiunque. Si può visitare l’interno tramite un tour organizzato nelle varie lingue in orari specifici.

3. Hofburg

Per chiunque Vienna = Sissi e quindi tra le cose assolutamente da vedere c’è senza ombra di dubbio il complesso della Hofburg, dimora imperiale degli Asburgo dal 1283 fino al 1918. Attualmente ospita la sede del Presidente della Repubblica oltre a tantissimi musei e piazze.

Per visitarlo tutto nel dettaglio occorre realmente una giornata e imperdibili sono, secondo noi: gli appartamenti imperiali e la cappella reale, la camera del tesoro, la biblioteca nazionale e il Sisi Museum, interamente dedicato all’imperatrice austriaca.

4. Palazzo di Schönbrunn

Pur essendo situato nella periferia ovest di Vienna, il Palazzo di Schönbrunn è facilmente raggiungibile con la metro o il tram e completa il tour dedicato a Sissi. Infatti, è stata la residenza estiva degli Asburgo dal 1730 al 1918.

Si possono visitare tutte le 40 sale nel tour completo o accontentarsi di 20 nel giro ridotto. Assolutamente da non sottovalutare sono i giardini con le fontane e le statue e merita una sosta anche il labirinto e il Tiergarten, giardino zoologico più antico d’Europa.

Schönbrunn - Vienna (AT)
Schönbrunn – Vienna (AT)

5. MuseumsQuartier e dintorni

Per gli appassionati di musei e arte, immancabile è il MuseumsQuartier, una delle zone culturali più grandi al mondo che ospita tantissimi musei come: Architekturzentrum Wien, (museo di architettura); Leopold Museum, contenente la collezione Rudolf Leopold; Kunsthalle Wien; Museum Moderner Kunst Stiftung Ludwig Wien (MUMOK), galleria d’arte moderna e contemporanea e ZOOM Kindermuseum, interamente dedicato ai bambini.

Mentre ci siete, è una tappa quasi obbligata adiacente al MuseumsQuartier è il Museo della Storia dell’Arte e il Museo di Storia Naturale. Attenzione, perché per visitare realmente tutti i musei occorre più di un giorno, se volete ammirare tutto nei dettagli.

… E se non sapete proprio da dove cominciare, date un’occhiata al nostro Tour guidato al MuseumsQuartier e dintorni. Abbiamo tutto quello che fa al caso vostro!

6. Castello del Belvedere

Il Castello del Belvedere, capolavoro dell’architettura barocca, è suddiviso in Belvedere Inferiore e Superiore separati da un giardino molto particolare dove è possibile effettuare scatti degni di nota o semplicemente fermarsi un po’ ad ammirare le meraviglie viennesi.

Entrambi ospitano gallerie d’arte ma maggiormente famoso e suggestivo è senza dubbio il Belvedere Superiore, nel quale si trova “Il Bacio di Klimt, quadro conosciuto in tutto il mondo.

Chi più ne ha ne metta! Ammettiamo che, per noi amanti dei viaggi, fare una selezione delle cose indispensabili da vedere è stato realmente difficile ma adesso non avete nulla di cui temere: queste sono le principali attrazioni degne di nota che renderanno unico (e completo) il vostro viaggio in territorio austriaco. Non ve ne pentirete, parola di Due Coperti! Buon viaggio!