Itinerario di Cagliari del Centro Storico

Itinerario di Cagliari del Centro Storico

La Sardegna, nello specifico Cagliari, è il posto ideale per trascorrere qualche giorno lontano dalla solita routine. Vi occorre, però, un itinerario ben strutturato per il centro storico cittadino per sapere esattamente cosa vedere e in che ordine per sfruttare al meglio ogni momento.

È piacevole passeggiare per il centro storico, tra le sue viuzze, ammirando i punti di interesse più belli e particolari di Cagliari e, perché no, facendo anche un po’ di shopping.

Come ogni guida che si rispetti, noi di Due Coperti abbiamo inserito nel nostro articolo anche una mappa, per facilitare il tutto. Quello che dovete fare, infatti, è mettervi comodi, appuntare tutto e partire alla volta di Cagliari seguendo il nostro itinerario! Pronti? Partenza, via!

A. Bastione di Saint Remy

Prima tappa immancabile, nel cuore della città vecchia, è il Bastione di Saint Remy. Si tratta di uno dei monumenti principali costruito sulle antiche cortine difensive del circuito fortificato della città medievale e il suo nome deriva dal Barone di Saint Remy, primo Vicerè Piemontese. Nell’intero plesso, vi è una parte al coperto dove si possono ammirare diversi percorsi espositivi di varia natura e una all’esterno, nella cosiddetta Terrazza Umberto I, per una vista mozzafiato, data l’altezza del sito. L’intera struttura si presenta con uno stile classicheggiante ed è composta da colonne in calcare con capitelli in stile corinzio. Molto bella anche la scalinata a doppia rampa e un particolarissimo arco di trionfo.

Considerate che per le gallerie vi sono degli orari e dei giorni di apertura al pubblico ben precisi. Vi consigliamo di consultarli prima della vostra partenza.

Bastione (Sopra) - Cagliari (IT)
Bastione (Sopra) – Cagliari (IT)

B. Porta dei Due Leoni

Proprio sotto il Bastione, si può notare la Porta dei due leoni, chiamata così per la presenza proprio di due sculture di teste di leone situate sulla sommità della parte centrale. Rappresenta sicuramente un importante reperto storico risalente al 1535.

C. Antico Palazzo di Città

L’attuale Municipio di Cagliari sorge dove un tempo aveva sede l’antico Palazzo di Città dal medioevo fino ai primi anni del ‘900. Si trova in Piazza Palazzo, nel quartiere Castello. Particolare la facciata principale con un portale ad arco con lo stemma della città e una lapide che indica il soggiorno dell’imperatore Carlo V. La costruzione si articola su più livelli e l’edificio ospita tre Collezioni Civiche da poter ammirare: Fondo Etnografico Manconi-Passino, Fondo Ceramico Ingrao, Fondo d’Arte sacra Ingrao.

D. Cattedrale di Santa Maria Assunta

Terza tappa del nostro tour è la Cattedrale di Santa Maria Assunta con annessa Torre Campanaria. Il luogo sacro fu eretto nel XIII secolo in stile romanico-pisano, ma nei secoli subì diverse trasformazioni in stile gotico, barocco e neoromanico. All’interno, la chiesa è a pianta a croce latina, con tre navate, più transetto e cappelle laterali.

Fate attenzione alla cappella aragonese: questa custodisce una spina della corona di Gesù Cristo. Un’importante reliquia giunta a Cagliari nel 1527.

Chiesa Santa Maria (Esterno) - Cagliari (IT)
Chiesa Santa Maria (Esterno) – Cagliari (IT)

E. Palazzo Regio

Proseguendo nel nostro tour, ci imbattiamo nel Palazzo Regio o Viceregio, che è stato la residenza del Viceré durante il periodo aragonese, spagnolo e sabaudo. Oggi, invece, ospita la Prefettura e la Provincia di Cagliari e l’edificio risale al Trecento.

F. Torre di San Pancrazio

La Torre difensiva di San Pancrazio, alta 36 metri, è stata progettata dall’architetto Giovanni Capula e costruita nel 1305 con lo scopo di consolidare la roccaforte nel sud della Sardegna. Insieme alla Torre dell’Elefante fu considerata da Carlo V una delle migliori opere militari dell’intera Europa.

G. Porta Arsernale

Collocata nell’omonima piazza, la Porta Arsenale è collocata all’ingresso della Cittadella dei Musei. Fu eretta nel 1825 dall’architetto militare Carlo Boyl in stile neoclassico con quattro colonne di granito che sorreggono un arco, con in cima le armi in bronzo del Regno di Sardegna e un’iscrizione commemorativa.

H. Porta Cristina

Penultimo punto di interesse è la Porta Cristina, che rappresenta l’ingresso verso il quartiere Castello, collegando Viale Buoncammino con la Piazza Arsenale. Fu costruita nel 1825, anche questa in stile neoclassico. Il nome della porta richiama la regina Maria Cristina, sposa di Carlo Felice e, in alto, collocata in una lunetta si può trovare un’iscrizione dedicatoria.

I. Anfiteatro Romano

L’Anfiteatro Romano di Cagliari, che conclude il nostro tour, è stato edificato tra la fine del I e la prima metà del II secolo d.C. Si possono ammirare le gradinate, divise in vari settori e i corridoi attorno all’arena, oltre all’arena stessa. La capienza originale dell’anfiteatro era di circa 10.000 spettatori.

Vi consigliamo di seguire tutto l’intero percorso, fino in cima per godere di una vista senza precedenti, adatta a scattare foto spettacolari.

Il nostro itinerario guidato alla scoperta del centro storico di Cagliari si conclude qui, dopo aver analizzato tutti i principali punti di interesse. Ora tocca a voi cari lettori, seguite la nostra mappa e, se vi va, fateci sapere cosa ne pensate! Buon viaggio.

Se avete voglia di scoprire altre informazioni sulla città di Cagliari, date un’occhiata alla nostra pagina dedicata proprio al capoluogo sardo.