Quanti giorni per visitare Catania

Quanti giorni per visitare Catania

Quanti giorni occorrono per visitare Catania, il capoluogo etneo? Ecco la risposta a questo quesito e tutte le informazioni utili di contorno in un’apposita guida firmata, come sempre, Due Coperti.

Catania in 5 giorni, per non perdersi nulla

Innanzitutto, Catania offre tanti punti d’interesse sparsi un po’ per il centro città e anche oltre. Da non sottovalutare, infatti, anche i dintorni e, per poter dire di aver visto proprio tutto, vi servono 5 giorni.

In primis, non potete perdervi un tour per il “cuore” pulsante della vita Catanese: la Via Etnea (strada principale) che si snoda dal Duomo fino alla cosiddetta Parte Alta, adiacente a Piazza Cavour e anche più su. Oltre a questo, attenzionate anche Via Crociferi e i suoi dintorni!

Tappa immancabile è l’Etna, la “Mamma Etna” per i Catanesi, con i suoi itinerari naturalistici e le sue escursioni degne di note tra i tanti sentieri sui vari versanti del Vulcano. Mi raccomando: visitate i Crateri Silvestri, spettacolo senza precedenti!

E ancora non perdetevi i tour nei luoghi che ripercorrono la vita di Sant’Agata, Patrona di Catania, oppure in giro per i posti in cui è nato, cresciuto e ha esercitato il suo genio artistico Vincenzo Bellini, musicista catanese che ha dato al teatro musicale opere indimenticabili.

Il giorno successivo, fate un salto al Lungomare e, se il tempo lo consente, fate un tuffo a San Giovanni Li Cuti, bellissimo porticciolo caratteristico. Sempre d’estate, potete andare anche a Aci Trezza e Aci Castello, mete gettonatissime e maggiormente frequentate dai giovani che bazzicano tra pub, chioschi o che semplicemente passeggiano per godere di un po’ di brezza marina.

Non sapete cosa vedere esattamente e in che ordine? Niente paura, lasciatevi guidare dai nostri itinerari studiati ad hoc, così non avrete più dubbi! Date un’occhiata alla nostra pagina dedicata a Catania e, nell’apposita sezione, troverete tutte le indicazioni a riguardo (link a fine articolo).

Periodo migliore per visitare Catania

Il capoluogo etneo è letteralmente baciato dal sole quasi tutto l’anno ma soprattutto nei mesi estivi. Se volete visitarla al meglio, dovete considerare anche il clima temperato correlato alle vostre priorità. Diciamo subito che le estati sono cocenti (tra le più calde dell’intera Penisola) e durante l’anno vi sono escursioni termiche importanti, specie durante le notti invernali.

  • Se il vostro obiettivo è quello di spulciare tutti gli angoli nascosti della città in un itinerario ricco di cultura e storia, il periodo perfetto è la primavera o l’estate (ma non troppo inoltrata: o l’inizio o la fine): Da aprile a settembre, con preferenza dei mesi di maggio, giugno e settembre (eliminando nella conta luglio e agosto). Si può godere di temperature piacevoli ma non eccessive;
  • Se, invece, volete godervi le spiagge e il mare, vi consigliamo l’estate: ma attenzione che, soprattutto a luglio e ad agosto fa veramente tanto caldo. Giugno e settembre risultano essere nuovamente i mesi perfetti, per girare tranquillamente senza l’afa estiva.

Chiaramente Catania, così come la Sicilia in genere, è una meta gettonatissima in primavera inoltrata, d’estate – periodo in cui si concentra maggiormente la movida – e durante il mese di dicembre. I prezzi, proprio per questo, non sempre sono convenienti e vi conviene di organizzare tutto con largo anticipo per trovare offerte migliori o tentare un last minute.

Se avete voglia di scoprire altre informazioni sulla città di Catania, date un’occhiata alla nostra pagina dedicata proprio al capoluogo etneo.