Itinerario di Verona del Duomo e dintorni

Itinerario di Verona del Duomo e dintorni

Cuore pulsante della città dell’amore per eccellenza, il Duomo di Verona e i suoi dintorni sono una tappa obbligatoria per qualsiasi turista che si appresta a scoprire questa magica città. Ecco un itinerario ad hoc studiato appositamente per voi da noi di Due Coperti.

Verona, tra l’altro, è la città di Romeo e Giulietta, protagonisti della storia d’amore più famosa di sempre. Il nostro tour con apposita mappa, infatti, parte proprio da uno dei luoghi della celebre coppia, la Casa di Giulietta. C’è da dire che l’intero percorso si può percorrere tranquillamente a piedi in una giornata senza alcuna difficoltà, al massimo si può optare per i mezzi pubblici.

Che aspettate allora? Leggete quello che c’è da sapere e appuntate tutto. Vi basterà, poi, seguire ogni indicazione per filo e per segno, partendo alla scoperta di questa bellissima (e interessante dal punto storico e culturale) zona di Verona.

A. Casa di Giulietta

Punto di partenza è la Casa di Giulietta, collocata in Via Cappello. Si tratta sicuramente di uno dei luoghi d’interesse più noti in città, soprattutto per le coppie che vanno lì per appendere un lucchetto, bigliettini d’amore, oltre che ammirare il famoso balcone e la statua bronzea di Giulietta. Ma non è tutto: all’interno c’è un museo suddiviso su più piani con mobili dell’epoca, abiti di Romeo e Giulietta e tanto altro.

*Tempo stimato per visitare interamente la Casa di Giulietta: 1 ora*

B. Piazza delle Erbe

Piazza delle Erbe è la piazza più antica di Verona che sorge sopra l’area del Foro romano. Nell’età romana era il centro della vita politica ed economica e nel 2012, tra l’altro, fu considerata la piazza italiana più amata al mondo. Degno di nota, nonché monumento più datato, è la fontana con in cima la statua denominata Madonna Verona d’epoca romana. Oltre a questo, da non perdere è il capitello, detto Tribuna, datato intorno al XIII secolo, periodo in cui venne usato per varie celebrazioni: i podestà erano soliti sedere sotto di esso per la cerimonia dell’insediamento.

Piazza delle Erbe - Verona (IT)
Piazza delle Erbe – Verona (IT)

C. Piazza dei Signori

Conosciuta anche come Piazza Dante, la storica Piazza dei Signori è adiacente alla precedente e nasce nel Medioevo dallo sviluppo dei palazzi scaligeri ed assume – da allora – funzioni politiche, amministrative e di rappresentanza. Tutto intorno è circondata da alcuni edifici monumentali, collegati tra loro da arcate e logge.

D. Torre dei Lamberti

Prossima tappa è la Torre dei Lamberti, monumento storico di giorno e location esclusiva di notte in grado di ospitare anche eventi unici. Con i suoi 84 metri d’altezza domina il centro storico di Verona e regala una vista a 360° sorprendentemente bella. Per raggiungere la vetta e la cella campanaria, si può scegliere o di usare le scale (368 scalini) oppure prendere l’ascensore (a pagamento con un piccolo contributo).

E. Arche Scaligere

A pochi metri dalla Piazza dei Signori, si arriva alle Arche Scaligere, monumentale complesso funerario in stile gotico della famiglia omonima. Tra le varie arche (o tombe) si può riconoscere quella del Signore di Verona, Cangrande, a cui Dante dedicò il Paradiso.

F. Casa di Romeo

Proprio dietro l’angolo si trova la Casa di Romeo, in Via delle Arche Scaligere. Purtroppo, all’interno non si può visitare, ma è possibile ammirarne solo gli esterni (allo stato attuale, infatti, è un’abitazione privata). Ancora oggi si possono notare i resti di una torre angolare medievale e il muro merlato.

G. Basilica di Santa Anastasia

La Basilica di Santa Anastasia (o Chiesa di San Pietro da Verona in Santa Anastasia) è un importante luogo di culto sito in pieno centro storico, nonché una delle più grandi, solenni e rappresentative chiese veronesi. L’esterno è un bell’esempio di architettura gotica con anticipi rinascimentali, mentre l’interno pullula di opere d’arte ed è suddiviso in tre navate coperte da volte a crociera e separate da due serie di sei colonne cilindriche in marmo bianco e rosso veronese, con capitelli gotici.

H. Cattedrale di Santa Maria Matricolare

Il nostro itinerario prosegue con il Duomo di Verona, il cui nome ufficiale è Cattedrale di Santa Maria Matricolare dal nome dell’antica chiesa paleocristiana. Fa parte di un complesso architettonico articolato composto anche dal Palazzo del Vescovado, Chiostro dei Canonici, Biblioteca Capitolare, Battistero di San Giovanni in Fonte e la Chiesa di Sant’Elena (questi ultimi sono collegati al Duomo tramite il porticato di Santa Maria Matricolare).

La facciata è tripartita da due contrafforti a sezione triangolare e al centro si trova il portale d’ingresso con sculture che raffigurano Santi e i due paladini Orlando e Uliviero. A chiudere tutto in alto è una lunetta con rilievi policromi che raffigurano la Madonna in trono con Bambino. La pianta interna dell’edificio è ad aula rettangolare suddivisa in tre navate da due serie di archeggiature ogivali, ognuna impostata su quattro pilastri a fascio in marmo rosso di Verona.

I. Ponte Pietra

Caratteristica di Verona sono i ponti, belli e particolari, e il più antico – e l’unico rimasto di epoca romana – è senza ombra di dubbio Ponte Pietra, sopravvissuto a diverse alluvioni e ricostruito ricomponendo, con un’apposita tecnica di restauro, le pietre recuperate dal letto del fiume Adige.

Se avete voglia di scoprire un itinerario apposito tra i ponti più belli di Verona, vi consigliamo il nostro itinerario: Link.

L. Teatro Romano e Museo Archeologico

Ultima fermata è il Teatro Romano costruito nel I secolo a.C. ai piedi del Colle San Pietro, sulla riva sinistra dell’Adige. Questo luogo d’interesse è uno dei teatri meglio conservati tra quelli dell’Italia Settentrionale, tanto da essere parte del percorso espositivo del Museo Archeologico, altra tappa degna di nota inserita nel nostro tour.

Il nostro itinerario guidato di Verona del Duomo e dintorni è concluso, adesso la palla passa a voi. Non resta che lasciarvi trasportare dalla magia, storia e cultura di questi luoghi sicuramente particolari e unici al mondo. Per qualsiasi suggerimento, cari lettori, commentate qui sotto e… Buon viaggio!

Se avete voglia di scoprire altre informazioni su Verona, date un’occhiata alla nostra pagina dedicata proprio alla città dell’amore.