Quanti giorni per visitare Cagliari

Quanti giorni per visitare Cagliari

Siete in vacanza in Sardegna e volete fare tappa a Cagliari ma non sapete in quanti giorni visitare e scoprire tutti i punti d’interesse della città? Non temete, siete nel posto giusto al momento giusto. In questo articolo, tenteremo di risolvere tutti i vostri dubbi!

Cagliari in 2 giorni, la giusta tempistica

Diciamo subito che, con una buona dose d’impegno e camminando un po’ a piedi, in una giornata si può benissimo visitare Cagliari e vedere la maggior parte dei suoi punti d’interesse. In 24 h è chiaro, però, che dovrete rinunciare a qualcosa.

Il giusto compromesso per non perdervi proprio nulla, compresi i dintorni del capoluogo sardo e le sue bellissime spiagge, è 2 giorni. Se poi volete dedicare intere giornate – soprattutto d’estate – al mare, allora potrete aggiungere un giorno in più per godervi a pieno una vacanza degna di nota.

In estrema sintesi, per esempio, potete visitare il centro storico e la zona del Palazzo Civico in un primo momento, per poi proseguire l’indomani con la zona del Poetto e, perché no, fare un tuffo tra le acque cristalline del posto! Per tutte le informazioni, vi rimandiamo alla pagina dedicata a Cagliari, il cui link lo trovate a fine articolo.

Il “cuore” del capoluogo sardo, dunque, è perfettamente visitabile a piedi, mentre per i punti d’interesse collocati più in periferia, invece, potete usare i mezzi pubblici di trasporto: metropolitana leggera e autobus cittadini ed extraurbani che funzionano molto bene. Sconsigliati i taxi, sì a biciclette.

Periodo migliore per visitare Cagliari

Per partire alla scoperta di Cagliari, dovete considerare prima le vostre priorità. La città sarda gode di un classico clima di tipo mediterraneo con inverni miti e piovosi ed estati calde e soleggiate.

  • Se il vostro obiettivo è quello di fare una vacanza prettamente culturale, storica o artistica, vi consigliamo la primavera o l’autunno.
  • Se, invece, principalmente vi interessano le spiagge, luglio è la scelta migliore. Agosto, invece, è la soluzione meno azzeccata sia per la confusione che per il troppo caldo. Anche settembre è un periodo da non sottovalutare.

Chiaramente è una meta gettonatissima d’estate e i prezzi non sempre sono convenienti in questo periodo dell’anno. Potete, però, trovare l’offerta giusta se organizzate il tutto con largo anticipo. Costi decisamente più bassi ed accessibili, invece, in inverno.

Se avete voglia di scoprire altre informazioni sulla città di Cagliari, date un’occhiata alla nostra pagina dedicata proprio al capoluogo sardo.